.
Annunci online


escopocodisera
quando ne ho voglia
 
 
 
           
       








Piovono applausi dietro ai ricordi. Scroscia una pioggia strana laggiù,
Cosa sai di me? Donna di ieri,
stanca e struccata,
l’uomo di oggi ti troverà
Cosa sai di me, cosa sai di me?
Cosa mai fa battere il mio cuor?
 
 







"i luoghi della memoria"




 «Che cos'è oggi la città per noi? Penso d'aver scritto qualcosa come un ultimo poema d'amore alle città, nel momento in cui diventa sempre più difficile viverle come città.»
(da una conferenza di Calvino tenuta a New York nel 1983)




Renzo Piano

"
G. Klimt - Le tre età della donna 1905

"Le donne, come i sogni, non sono mai come tu le vorresti"
L. Pirandello


G. Klimt - Il Bacio 1907


Man Ray - Cadeau 1925

Man Ray (già Emmanuel Radnitzky, poi mutato nel più eloquente 'Uomo Raggio' - anche se sul vero nome non ci sono certezze) nasce artisticamente pittore, e pittore rimarrà per tutta la vita: " uno dei principali capi d'imputazione che più tardi dovevano scagliare contro di me i difensori della fotografia pura, era proprio che confondevo la fotografia con la pittura. Più che giusto, rispondevo, visto che sono un pittore ". Solo nei limiti che lo vedano dipingere stringendo tra le dita un metaforico pennello intriso di luce, Man Ray può effettivamente considerarsi un grande fotografo.


amice mieie
magnammo e vevimmo nuie
fino a che nce sta uoglio a la lucerna,
chissà si a ll’auto munno ce vedimmo!
chissà si a ll’auto munno c’è taverna!
(anonimo napoletano)


 

  
"La Terra ha Musica
per coloro che ascoltano."
William Shakespeare


maestri...

Ci sono pittori che dipingono il sole come una macchia gialla, ma ce ne sono altri che, grazie alla loro arte e intelligenza, trasformano una macchia gialla nel sole.
pablo picasso


L'architettura è un fatto d'arte, un fenomeno che suscita emozione, al di fuori dei problemi di costruzione, al di là di essi. La Costruzione è per tener su: l'Architettura è per commuovere.
le corbusier


Pablo Neruda ha detto che il poeta quello che ha da dire, lo dice in poesia, perchè non ha un altro modo di spiegarlo. Io, che faccio l'architetto,la morale non la predico: la disegno e la costruisco.
Renzo Piano


...tra i tanti 




così disse...
Dopo il Giudizio Universale Dio incontra Carl Marx: "Ah, tu sei quello che mi ha dato tutte quelle preoccupazioni nel XX secolo. Visto che hai sempre detto che io non ci sono, sarai condannato a farmi da portinaio. E quando non vorrò essere disturbato sei autorizzato a dire Dio non c'è."
roberto benigni



*DISCLAIMER*
Il presente blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001. Alcune immagini pubblicate su
www.escopocodisera.ilcannocchiale.it sono state reperite sul Web e i diritti
d' autore appartengono ai rispettivi proprietari. Chiunque ritenesse danneggiati i propri diritti può contattarmi e chiederne la rimozione.
escopocodisera@live.it.

 
4 luglio 2008

sinfonia di ottoni

 stavo cercando delle immagini (delle idee!) per un nuovo nonchè non retribuito lavoro. un nuovo negozio da realizzare, non retribuito perché trattasi di mia sorella! e, girando mi sono imbattuta in un blog in cui ci sono delle bellissime e particolari immagini di dresda. questa mi ha colpito, una casa con una grondaia lunghissima, anzi un groviglio di grondaie a forma di ottoni.

"Quando piove questo variopinto congegno architettonico si trasforma in orchestra, grazie all’acqua, che passando nelle grondaie produce diversi suoni. D’estate lo spettacolo si ripete ogni mezz’ora, anche qualora non dovesse piovere."






Piove
da un ciclo che non ha
nuvole.
Piove
sul nulla che si fa
in queste ore di sciopero
generale.


8 marzo 2008

piove un uomo dal cappotto nero...

 


“Guarda fuori, piove”  disse lei
“un uomo dal cappotto nero passa per la via”.
Magritte però non la sentiva più tanto bene
(infatti lei lo disse soltanto anni dopo la morte di lui)
Così non sentì più le ultime tre parole e capì soltanto
“piove un uomo dal cappotto nero” e lo dipinse. 
(Eric Fried)


R. Magritte - Golconda 1953


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. arte magritte piove

permalink | inviato da escopocodisera il 8/3/2008 alle 12:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

7 marzo 2008

piove...piove

Perchè non c'è altro da fare.
Sulla rassegnazione e sui forestieri.
Sui romanzi dell'ottocento.
Sulle poesie di Montale.
Sulla mia sera:
piove.
Sulla domenica del villaggio
e su un sabato di città.
Sul fanciullino di Pascoli
e sull'eterno di Severino.
Piove.
Sulle mie parole, piove,
sulle tue parole.
Sull'assenza che non annega
e su una favola che non ti raccontai.
Su Claudia, e così non va bene.
Piove su Fofò
sulle mie nuove e vecchie allieve che non invecchiano.
Piove sulla bellezza.
Sui versi montanari di un poeta.
Sui desideri di un uomo.
Su un negozio di parrucche.
Piove sulle tue mani
e sul tuo sorriso.
Piove sul tempo andato e futuro.
Nei campari e nel vino bianco.
Piove sugli amici.
Sul senso che ti rubi
e sul senso che sei.
Piove.
Su un possibile ritorno integrale a Morris Sabbath.
Piove.

Sabbath


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. piove poesie sabbath

permalink | inviato da escopocodisera il 7/3/2008 alle 13:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa

6 marzo 2008

piove...

Piove. È uno stillicidio
senza tonfi
di motorette o strilli
di bambini.

Piove
da un ciclo che non ha
nuvole.
Piove
sul nulla che si fa
in queste ore di sciopero
generale.

Piove
sulla tua tomba
a San Felice
a Ema
e la terra non trema
perché non c'è terremoto
né guerra.

Piove
non sulla favola bella
di lontane stagioni,
ma sulla cartella
esattoriale,
piove sugli ossi di seppia,
e sulla greppia nazionale.

Piove
sulla Gazzetta Ufficiale
qui dal balcone aperto,
piove sul Parlamento,
piove su via Solferino,
piove senza che il vento
smuova le carte.

Piove
in assenza di Ermione
se Dio vuole,
piove perché l'assenza
è universale
e se la terra non trema
è perché Arcetri a lei
non l'ha ordinato.

Piove sui nuovi epistèmi
del primate a due piedi,
sull'uomo indiato, sul cielo,
ottimizzato, sul ceffo
dei teologi in tuta
o paludati,
piove sul progresso
della contestazione,
piove sui works in regress,
piove
sui cipressi malati
del cimitero, sgocciola
sulla pubblica opinione.

Piove, ma dove appari
non è acqua né atmosfera,
piove perché se non sei
è solo la mancanza
e può affogare.

Eugenio Montale


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. piove poesie montale

permalink | inviato da escopocodisera il 6/3/2008 alle 9:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

tropico
tempy

titta
cuca
angels
ubik
micol
sabbath
barney
incidente
ombra
espressione
esperimento
mokella
lou
fabioletterario
cuncetta
gians
bippì
munaciell
scriviastefi
medita partenze
efesto
impollinaire
il parallelografo
ecarta
capabella
clem
testabislacca
tantopersapere
GMA
cultframe
architettura
art&art
ordine
EXIBART - napoli
festival dell'architettura
schizzechea
danson metropoli



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     giugno        agosto